AVVISO MODIFICA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO Servizi TLC
Informiamo i CLIENTI che CLOUDITALIA ha provveduto ad aggiornare le proprie Condizioni Generali di Contratto dei Servizi TLC adeguandole a quanto imposto dalle Delibere Agcom nn. 348/18/CONS - 133/18/CIR - 487/18/CONS - 347/18/CONS. Trattandosi di modifiche imposte da Leggi e Regolamenti, le nuove Condizioni Generali saranno automaticamente applicate a far data dalla pubblicazione delle stesse sul sito web www.clouditalia.com alla sezione “Area Clienti” il 10/01/2019. Consulta l’informativa di dettaglio e le nuova documentazione contrattuale in “Area Clienti.

AVVISO ADEGUAMENTO DELIBERA AGCOM n. 348/18/CONS sulla libertà di scelta delle apparecchiature terminali dal 1 dicembre 2018
A partire dal 1 dicembre 2018, in ottemperanza alla Delibera AGCOM n. 348/18/CONS, CLOUDITALIA garantisce ai propri CLIENTI il diritto di utilizzare i dispositivi per l’accesso ad internet (modem, router, access gateway VoIP) di loro scelta. Per la corretta configurazione dei Dispositivi Internet scelti dal CLIENTE, CLOUDITALIA comunica - senza oneri aggiuntivi - le specifiche e i parametri necessari tramite la lettera di attivazione (cd. Welcom Letter) del Servizio e/o accedendo al sito web alla sezione “Area Clienti”.
In adeguamento alla predetta Delibera, CLOUDITALIA, mette a disposizione del CLIENTE sottoscrizioni di offerte in abbinamento con i Dispositivi Internet “a titolo oneroso” e in noleggio prevedendo tale servizio come “opzionale”. Le offerte di servizi integrati prevedono la fornitura del Dispositivo Internet “a titolo gratuito” e in comodato d’uso. In entrambi i casi, le condizioni economiche e tecniche aggiuntive collegate alla fornitura sono indicate nelle Specifiche Tecniche, Descrittive e Tariffarie relative al Servizio di cui trattasi. Coloro che alla data di entrata in vigore delle Condizioni Generali di cui all’avviso che precede usufruiscono di Servizi resi tramite Dispositivo Internet CLOUDITALIA a titolo oneroso e in noleggio, in aderenza alla Delibera n. 348/18/CONS, possono recedere dal servizio opzionale senza oneri diversi dalla mera restituzione del Dispositivo Internet fornito da CLOUDITALIA e scegliere di utilizzare il proprio Dispositivo Internet, laddove tecnicamente possibile.
I servizi di installazione e manutenzione dei Dispositivi Internet scelti dal CLIENTE sono attività anch’esse libere e possono essere liberamente affidate dal CLIENTE a soggetti terzi a proprio onere e a propri costi. CLOUDITALIA non risponde per servizi di installazione e manutenzione, nonché per disservizi che riguardino esclusivamente il funzionamento del Dispositivo Internet scelto dal CLIENTE o che da quest’ultimo derivino, il quale deve rispondere alle esigenze tecniche necessarie alla corretta fruizione dei Servizi. Per maggiori dettagli consulta la FAQ “Come posso utilizzare il mio dispositivo internet?” e la nuova documentazione contrattuale in “Area Clienti”.

Area Clienti

Online

FATTURAZIONE ELETTRONICA

A partire dal 1 gennaio 2019, per operazioni effettuate tra soggetti residenti, stabiliti o identificati ai fini iva in Italia, la legge di bilancio 2018 (L.205/2017) ha introdotto l'obbligo di fatturazione elettronica. Il codice di destinazione e/o la pec possono essere gestiti tramite l’apposito programma presente nella sezione Gestione Contratto: Fattura elettronica – Gestione recapito

AVVISO NUOVE MODALITA’ DI AVVIO E PARTECIPAZIONE PROCEDURE DI RISOLUZIONE CONTROVERSIE UTENTI/OPERATORI

In ottemperanza alle Delibere Agcom 203/18/CONS “Regolamento sulle procedure di risoluzione delle controversie tra utenti e operatori di comunicazioni elettroniche” (abrogativa della Delibera Agcom 173/07 CONS) e 296/18/CONS, informiamo che, a partire dal 23 luglio 2018, gli Utenti che intendano presentare delle istanze di risoluzione delle controversie dinanzi al CORECOM, dovranno accedere alla piattaforma “ConciliaWeb” raggiungibile al sito https://conciliaweb.agcom.it

AVVISO MODIFICA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO SERVIZI TLC


Informiamo i CLIENTI che CLOUDITALIA ha provveduto ad aggiornare le proprie Condizioni Generali di Contratto dei Servizi TLC adeguandole a quanto imposto dalle Delibere Agcom nn. 348/18/CONS - 133/18/CIR - 487/18/CONS - 347/18/CONS. Trattandosi di modifiche imposte da Leggi e Regolamenti, le nuove Condizioni Generali saranno automaticamente applicate a far data dalla pubblicazione delle stesse sul sito web www.clouditalia.com alla sezione “Area Clienti” il 10/01/2019. Consulta l’informativa di dettaglio e le nuova documentazione contrattuale in “Area Clienti”.

Il contratto Clouditalia Open Service

Tutti i Servizi Clouditalia, rivolti a Privati o Aziende, sono attivabili e disattivabili via web sottoscrivendo una singola Proposta di Contratto generale denominata Open Service.

Il Contratto Open Service regola il rapporto contrattuale e le condizioni economiche e commerciali tra Clouditalia e i propri Clienti relativamente a tutti i Servizi attivati contestualmente alla sottoscrizione della Proposta di Contratto e agli ulteriori Servizi che potranno essere richiesti dal Cliente durante tutto il periodo di validità del Contratto.

Con la sottoscrizione della Proposta di Contratto è possibile:

  • attivare i servizi;
  • configurare personalizzando i servizi;
  • controllare i consumi;
  • visualizzare statistiche;
  • disattivare i servizi;
  • controllare le fatture;
  • controllare l'estratto conto.
Tutte le funzionalità sono effettuabili tramite questo sito web, tramite il Servizio Clienti, che risponde al numero gratuito 800 984200 (dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 21:30 - il sabato dalle ore 8:00 alle ore 16:00) o tramite Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo .

Nessun Costo

La sottoscrizione della Proposta di Contratto non ha alcun costo iniziale né canone periodico, si pagano soltanto i corrispettivi dei servizi attivati ed utilizzati.

Attivazione Immediata

Il Contratto Open Service viene abilitato a tutte le funzionalità non appena pervenga la Proposta di Contratto completa dei documenti richiesti* a:

Clouditalia Telecomunicazioni S.p.A. a Socio Unico Via Piero Calamandrei, 173 - 52100 Arezzo,
o mezzo fax al numero 800 03 11 33.

Esamina
  • le Condizioni Generali di Contratto Open Service TLC*
  • Informiamo i CLIENTI che CLOUDITALIA ha provveduto ad aggiornare le proprie Condizioni Generali di Contratto dei Servizi TLC adeguandole a quanto imposto dalle Delibere Agcom nn. 348/18/CONS - 133/18/CIR - 487/18/CONS - 347/18/CONS. Trattandosi di modifiche imposte da Leggi e Regolamenti, le nuove Condizioni Generali saranno automaticamente applicate a far data dalla pubblicazione.
    Le modifiche hanno interessato gli articoli di seguito indicati.
    - Agcom N. 348/18/CONS cd. “Delibera Modem Libero”: adeguata la norma dell’articolo 4. (APPARECCHIATURA – SICUREZZA) al diritto del CLIENTE di utilizzare, a far data dal 1 dicembre 2018, il Dispositivo Internet (ad es: modem, router ed access gateway VoIP) di Sua scelta. Consulta la F.A.Q. “Come posso utilizzare il mio dispositivo internet?
    - Agcom N. 133/18/CIR (Numerazioni su codici 199/848/899): introdotto all’articolo 6 il comma 4 (OBBLIGAZIONI DEL CLIENTE NELL’UTILIZZO DEL SERVIZIO EROGATO SU CODICI 199/848/899) contenente il divieto di fornire, attraverso le numerazioni sui codici 199/848/899, qualsiasi tipo di assistenza contrattuale post-vendita, per la quale è obbligatorio utilizzare numerazioni a “tariffa base” e disciplinati i conseguenti obblighi a carico del CLIENTE nell’utilizzo di tali servizi e le connesse facoltà e diritti di CLOUDITALIA in caso di violazione di tali divieto e obblighi (aggiornato anche l’art. 2.5, lett h) - CONCLUSIONE DEL CONTRATTO). A tale proposito, è stato reso al CLIENTE con la fattura di gennaio 2019 l’avvertimento in merito all’obbligatorietà ad adeguarsi.
    - Agcom N. 487/18/CONS (Costi di recesso o di trasferimento): aggiornato l’articolo 10 (DURATA DEL CONTRATTO) alle linee guida previste dalla Delibera e adeguati i costi ai criteri ivi indicati. Tali costi sono migliorativi e quindi più vantaggiosi per i CLIENTI e sono pubblicati nel sito web alla sezione dedicata alla “Trasparenza Tariffaria”.
    - Agcom N. 347/18/CONS (che ha sostituito la Delibera 73/11/CONS e s.m.i.) cd. “Regolamento Indennizzi”: adeguati all’articolo 17 (RESPONSABILITÀ DI CLOUDITALIA - INDENNIZZI) gli importi previsti per le fattispecie di indennizzo automatico e le modalità e tempi di versamento delle somme a favore del CLIENTE. Le condizioni sono migliorative e, quindi, a vantaggio del CLIENTE. Si rammenta che gli indennizzi previsti dal Regolamento sono esclusi se il CLIENTE non ha segnalato il disservizio a CLOUDITALIA entro 3 (tre) mesi dal momento in cui ne è venuto a conoscenza o avrebbe potuto venirne a conoscenza secondo l’ordinaria diligenza, fatto salvo, il diritto di CLOUDITALIA al rimborso di eventuali somme indebitamente corrisposte.
  • le Condizioni Generali di Contratto Open Service TLC**
  • A seguito dell’abrogazione della Delibera Agcom 173/07 CONS, nonché di precedenti sopravvenuti interventi legislativi e regolamentari, informiamo gli Utenti che CLOUDITALIA ha provveduto ad aggiornare le proprie Condizioni Generali di Contratto adeguandole a quanto imposto da Leggi e Regolamenti e che le modifiche, già applicate agli Utenti, sono esclusivamente migliorative ed hanno riguardato i seguenti articoli:
    - ART. 2.1 (CONCLUSIONE DEL CONTRATTO): introdotti la definizione di “CONSUMATORE” e l’indirizzo di posta certificata di CLOUDITALIA
    - ART. 8.2 (CORRISPETTIVI – FATTURAZIONE – PAGAMENTI – AUTOTUTELA DEI CONSUMI SERVIZI RESI IN MODALITA’ POSTPAGATA): introdotta l’informazione sui costi di disattivazione già pubblicati nella sezione dedicata alla “Trasparenza Tariffaria”
    - ART. 8.7 (CORRISPETTIVI – FATTURAZIONE – PAGAMENTI – AUTOTUTELA DEI CONSUMI SERVIZI RESI IN MODALITA’ POSTPAGATA): aggiornata la Legge di riferimento per il calcolo degli interessi di ritardato pagamento
    - ART. 8.8 (CORRISPETTIVI – FATTURAZIONE – PAGAMENTI – AUTOTUTELA DEI CONSUMI SERVIZI RESI IN MODALITA’ POSTPAGATA): specificato che la sospensione dei servizi in caso di ritardato pagamento può avvenire entro i limiti consentiti dalla normativa vigente (Delibera Agcom 519/2015/CONS e s.m.i.) con garanzia in ogni caso per l’Utente dell’utilizzo della numerazione di emergenza
    - ART. 10 (DURATA DEL CONTRATTO): aggiornata la normativa sul diritto di recesso e forme e modalità dello stesso, ai sensi e per gli effetti della Legge sulla Concorrenza n. 124/2017 del 4 agosto 2017, secondo l’Informativa sul Recesso già resa agli Utenti alla sezione dedicata al recesso
    - ART. 17.3 (RESPONSABILITÀ DI CLOUDITALIA – INDENNIZZI): introdotta la specifica che l'invio di un reclamo, esclusivamente inerente errati addebiti in fattura, dà facoltà all’Utente di sospendere l'obbligo di pagamento della fattura contestata o del singolo importo contestato fino alla definizione della procedura di reclamo, salvo l’obbligo di pagare eventuali fatture pregresse e/o successive a quella oggetto di reclamo o eventuali importi non oggetto di contestazione
    - ART. 20 (PROCEDURA DI CONCILIAZIONE - FORO COMPETENTE): sostituito il riferimento alla Delibera Agcom 173/07 CONS con quello alla Delibera 203/18/CONS che ne ha previsto l’abrogazione, relativa alle nuove modalità di presentazione e avvio delle istanze di risoluzione delle controversie dinanzi al CORECOM. Gli Utenti dovranno accedere alla piattaforma “ConciliaWeb” raggiungibile al sito https://conciliaweb.agcom.it; integrate le ulteriori disposizioni introdotte dalla predetta Delibera
    - ART. 21 (CONTRATTO STIPULATO FUORI DAI LOCALI COMMERCIALI E A DISTANZA): aggiornati i termini del diritto di ripensamento per l’Utente CONSUMATORE (Art. 52 e ss. Codice del Consumo) secondo quanto riportato nell’Informativa sul Recesso già resa agli Utenti alla sezione dedicata al recesso e integrate le clausole in merito al non addebito dei costi di cessazione e rimborso, fatto salvo che la prestazione sia iniziata nei quattordici giorni e alla necessità per l’Utente di stipulare un nuovo contratto col precedente operatore in caso di richiesta di migrazione nel caso in cui le procedure di migrazione tra operatori di cui alla delibera 274/07/CONS siano già in corso, in aderenza alle informative precontrattuali già rese alla sezione dedicata al recesso.
  • le Condizioni Generali di Contratto Open Service TLC***
  • l' Informativa Privacy in caso di Richiesta di Attivazione di Servizi Tlc tramite Contratto Open Service Tlc – maggio 2018
  • A seguito dell’entrata in vigore del Nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei dati (UE 2016/679), applicabile a partire dal 25 Maggio 2018, sono state aggiornate le Informative Privacy. I documenti contengono importanti informazioni su come Clouditalia raccoglie, utilizza, condivide e conserva i dati personali e su quali sono i diritti degli interessati.
    Per prendere visione delle Informative Privacy aggiornate clicca su Privacy
    Informiamo che le Informative Privacy sono state aggiornate anche all’interno delle Condizioni Generali di Contratto e/o delle Condizioni di Utilizzo dei Servizi con variazione unicamente degli articoli relativi alla Tutela dei Dati Personali. Tali variazioni sono state effettuate in adeguamento alla nuova legislazione Europea in materia di privacy ed essendo imposte da Leggi, Regolamenti e Provvedimenti delle competenti Autorità, saranno automaticamente applicate a far data dal 25 Maggio 2018.
  • le Condizioni Generali di Contratto Open Service TLC

  • e scarica i seguenti modelli:

    Visualizza la modulistica completa modulistica completa

    Puoi procedere direttamente alla sottoscrizione della Proposta di Contratto Open Service TLC, con accettazione e approvazione delle Condizioni Generali di Contratto Open Service TLC, riempiendo tutti i campi richiesti.

    Esamina
    • le Condizioni Generali di Contratto Open Service IaaS*
    • l' Informativa Privacy in caso di Richiesta di Attivazione di Servizi IaaS tramite Contratto Open Service Cloud – maggio 2018
    • A seguito dell’entrata in vigore del Nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei dati (UE 2016/679), applicabile a partire dal 25 Maggio 2018, sono state aggiornate le Informative Privacy. I documenti contengono importanti informazioni su come Clouditalia raccoglie, utilizza, condivide e conserva i dati personali e su quali sono i diritti degli interessati.
      Per prendere visione delle Informative Privacy aggiornate clicca su Privacy
      Informiamo che le Informative Privacy sono state aggiornate anche all’interno delle Condizioni Generali di Contratto e/o delle Condizioni di Utilizzo dei Servizi con variazione unicamente degli articoli relativi alla Tutela dei Dati Personali. Tali variazioni sono state effettuate in adeguamento alla nuova legislazione Europea in materia di privacy ed essendo imposte da Leggi, Regolamenti e Provvedimenti delle competenti Autorità, saranno automaticamente applicate a far data dal 25 Maggio 2018.
    • le Condizioni Generali di Contratto Open Service IaaS

    • e scarica il seguente modello:
      • Proposta di Contratto Open Service Cloud -Servizio Assistenza

        • Subentro/voltura del contratto in caso di SOLO cambio intestatario utenze (variazione ragione sociale azienda)
          Questa tipologia di subentro permette di variare l'intestazione del contratto telefonico modificando la ragione sociale di un’azienda senza cessare il servizio telefonico del vecchio intestatario e fare una nuova attivazione. Pertanto vi è un subentro contrattuale a tutti gli effetti.
          Occorre prestare attenzione al fatto che, per effetto del subentro, la domiciliazione bancaria del conto telefonico decade, quindi se si ha e si vuole mantenere l'addebito su conto corrente bancario, dovrà esser fatta una nuova richiesta. L’attivazione della domiciliazione a nome del nuovo intestatario è gratuita ed è possibile effettuare la richiesta direttamente compilando la modulistica sotto riportata.
          Per inoltrare una richiesta di SOLO cambio ragione sociale, è necessario inviare una mail a:
          Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
          compilando e allegando i seguenti documenti:
          Subentro familiare richiesto da parte di un erede a seguito del decesso del titolare della linea
          Questa tipologia di subentro permette di variare l'intestazione del contratto telefonico a favore di un erede del precedente intestatario della linea deceduto, senza interruzione nell'utilizzo del servizio telefonico.
          Per inoltrare una richiesta di subentro da parte di un erede, è necessario inviare una mail a:
          Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
          compilando e allegando i seguenti documenti:
          Subentro tra soggetti diversi con cambio di nominativo Codice Fiscale e/o Partita Iva
          In tutti i casi diversi da quelli sopra esposti, per richiedere il subentro che comporti la cessazione del vecchio intestatario (cedente) e l’attivazione di un nuovo intestatario (subentrante), mantenendo la stessa tipologia di servizi precedentemente attivati, è necessario inviare una mail a:
          Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
          compilando e allegando i seguenti documenti e quelli richiesti all’interno del Modulo A:
          Subentro/voltura del contratto in caso di SOLO cambio intestatario DOMINIO
          Per inoltrare una richiesta di SOLO cambio intestatario DOMINIO, è necessario inviare una mail a:
          Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
          compilando e allegando i seguenti documenti:

          * DOCUMENTI NECESSARI PER L'ATTIVAZIONE

          Se sei un'azienda: 1) proposta di contratto firmata in ogni pagina, con firma leggibile e per esteso dal Legale Rappresentante, e timbrata in ogni pagina 2) copia fronte/retro del documento d'identità in corso di validità del Legale Rappresentante 3) visura camerale oppure certificato di attribuzione Partita Iva, non più vecchi di 60 gg nel caso di ditta individuale o associazione.

          Se sei un privato: 1) proposta di contratto firmata in ogni pagina, con firma leggibile e per esteso del sottoscrivente 2) copia fronte/retro del documento d'identità in corso di validità del sottoscrivente.