Aggiornamento Informative Privacy

Clouditalia desidera informare i propri clienti e/o visitatori che a seguito dell’entrata in vigore del Nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei dati (UE 2016/679), applicabile a partire dal 25 Maggio 2018, sono state aggiornate le Informative Privacy. I documenti contengono importanti informazioni su come Clouditalia raccoglie, utilizza, condivide e conserva i dati personali e su quali sono i diritti degli interessati. Per prendere visione delle Informative Privacy aggiornate clicca qui. Informiamo che le Informative Privacy sono state aggiornate anche all’interno delle Condizioni Generali di Contratto e/o delle Condizioni di Utilizzo dei Servizi con variazione unicamente degli articoli relativi alla Tutela dei Dati Personali. Tali variazioni sono state effettuate in adeguamento alla nuova legislazione Europea in materia di privacy ed essendo imposte da Leggi, Regolamenti e Provvedimenti delle competenti Autorità, saranno automaticamente applicate a far data dal 25 Maggio 2018.
Condizioni valide a decorrere dal 25 Maggio 2018

Area Clienti

Gestione servizi

Area Clienti - Gestione servizi
Da quest'area è possibile effettuare la gestione dei servizi sottoscritti, autenticandosi con il Codice Utenza e la Password ricevuti per posta elettronica o per posta ordinaria al momento della sottoscrizione del contratto Open Service.

SERVIZI

StartImpresa LineaVoip Linea Clienti 800
Audio Conference Numero Unico 199 Broadband
Call Center Virtuale Chiama Aziende Fax Virtuale

ALTRI SERVIZI NON PIU' SOTTOSCRIVIBILI

Gentile Cliente,
con riferimento all'oggetto, Clouditalia intende metterLa al corrente di alcune novità legislative e regolamentari che La riguardano in quanto risulta assegnatario in uso di numerazioni non geografiche di tipo 199 e/o 848.

A tal proposito, Le evidenziamo che l'art. 64, comma 1 del d.lgs. n. 21 del 21 febbraio 2014, prevede che "Qualora il professionista utilizza una linea telefonica allo scopo di essere contattato dal consumatore per telefono in merito al contratto concluso, il consumatore non è tenuto a pagare più della tariffa di base quando contatta il professionista".

La comunicazione elettronica a tariffa di base è stata a sua volta definita dalla delibera Agcom 55/14/CONS, come una comunicazione elettronica effettuata esclusivamente mediante l'uso di numerazioni appartenenti ad una delle seguenti categorie fra le quali non sono incluse le numerazioni 199 e/o 848:

1) numeri gratuiti al chiamante per disposizioni di legge o regolamentari (es customer care);
2) numerazione geografica;
3) numerazione in decade 5 per servizi vocali nomadici;
4) numerazioni per servizi di comunicazione mobile e personale;
5) numeri verdi nazionali, internazionali universali (UIFN), purché accessibili da rete fissa e mobile

Alla luce del quadro legislativo/regolamentare sopra richiamato, l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, ha recentemente invitato gli Operatori a richiedere agli assegnatari in uso di numerazioni 199 e/o 848 il rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente in tema di servizi di comunicazione elettronica a tariffa di base.


Vai al servizio

Chiudi
Gentile Cliente,
con riferimento all'oggetto, Clouditalia intende metterLa al corrente di alcune novità legislative e regolamentari che La riguardano in quanto risulta assegnatario in uso di numerazioni non geografiche di tipo 199 e/o 848.

A tal proposito, Le evidenziamo che l'art. 64, comma 1 del d.lgs. n. 21 del 21 febbraio 2014, prevede che "Qualora il professionista utilizza una linea telefonica allo scopo di essere contattato dal consumatore per telefono in merito al contratto concluso, il consumatore non è tenuto a pagare più della tariffa di base quando contatta il professionista".

La comunicazione elettronica a tariffa di base è stata a sua volta definita dalla delibera Agcom 55/14/CONS, come una comunicazione elettronica effettuata esclusivamente mediante l'uso di numerazioni appartenenti ad una delle seguenti categorie fra le quali non sono incluse le numerazioni 199 e/o 848:

1) numeri gratuiti al chiamante per disposizioni di legge o regolamentari (es customer care);
2) numerazione geografica;
3) numerazione in decade 5 per servizi vocali nomadici;
4) numerazioni per servizi di comunicazione mobile e personale;
5) numeri verdi nazionali, internazionali universali (UIFN), purché accessibili da rete fissa e mobile

Alla luce del quadro legislativo/regolamentare sopra richiamato, l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, ha recentemente invitato gli Operatori a richiedere agli assegnatari in uso di numerazioni 199 e/o 848 il rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente in tema di servizi di comunicazione elettronica a tariffa di base.


Vai al servizio

Chiudi